/ Economia e lavoro

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia e lavoro | 03 marzo 2021, 09:59

Fiat Chrysler e Psa, gli ultimi conti prima del "matrimonio". Tavares: "Due gruppi sani e forti che si uniscono"

L'amministratore delegato commenta i bilanci 2020 delle due anime che hanno dato vita a Stellantis: "Debuttiamo posizionandoci in alto"

catena di montaggio automotive

Numeri positivi per il 2020 di Fca e di Psa

Sono i primi conti dopo il "matrimonio", anche se in realtà fanno capo a un periodo in cui i due sposi ancora vivevano separati. Ma è proprio grazie al totale di quanto fatto nel 2020 da Fiat Chrysler e da Psa Peugeot (la cui unione è scattata ufficialmente il 16 gennaio 2021) che si può avere la dimensione con cui Stellantis si prepara a muoversi sul mercato globale dell'automotive.

E i numeri dicono che FCA ha chiuso il 2020 con risultati robusti nonostante gli impatti del Covid: un utile ante imposte da 3,7 miliardi di euro e margine al

4,3%, un utile netto in pareggio e utile netto adjusted a 1,9 miliardi di euro. Ma non solo: il quarto trimestre ha consegnato agli archivi addirittura risultati record: record di Gruppo e in Nord America, con utile adjusted rispettivamente a 2,3 miliardi di euro e 2,2 miliardi di euro e margini rispettivamente all’8,2% e

11,6%, con tutte le aree e Maserati in positivo. Anche per il mondo Psa Peugeot la redditività è stata buona, con un margine operativo dell'attività Auto del 7,1% e addirittura un 9,4% nel secondo semestre. Utile netto a 2,2 miliardi di euro.

Tavares: "Due gruppi sani e forti che uniscono le forze"

Questi risultati dimostrano la solidità finanziaria di Stellantis, che nasce dall’unione di due Gruppi sani e forti - commenta l'amministratore delegato, Carlos Tavares -. Stellantis debutta posizionandosi in alto ed è pienamente concentrata sul raggiungimento delle sinergie preannunciate”.

E anche gli azionisti avranno di che sorridere, visto che con il semaforo verde dell'assemblea del 15 aprile, il cda ha approvato la distribuzione di un milione di euro agli azionisti.

Il mercato auto nel 2021 vede l'Europa in doppia cifra

Per quanto riguarda invece le previsioni per il futuro, l'area più promettente per il mercato dell'auto è quella del Sud America (+20%), mentre l'Europa potrebbe comunque attestarsi sulla doppia cifra di crescita (+10%). Margini di crescita anche per il Nord America (+8%), così come il Medio Oriente e l'Africa, India e Asia del Pacifico (+3%). La Cina potrebbe arrivare a un +5%.

 

Sindacati duri: "Divendo per azionisti, ma i lavoratori arrancano"

Sul consiglio di amministrazione di Stellantis, che proporrà all’assemblea dei soci la distribuzione di un dividendo da un miliardo di euro per gli azionisti del neo gruppo automobilistico, Edi Lazzi, segretario generale della Fiom di Torino, è stato molto duro: "Ci fa piacere sentire che Stellantis è solida a livello finanziario e debutta posizionandosi in alto, ma ricordo che a Torino e non solo, molti giovani assunti con il contratto interinale sono stati lasciati a casa, migliaia di lavoratori oltre ad aver perso quote di salario a causa della cassa integrazione hanno visto il loro premio decurtato, così come la piena occupazione continua ad essere una dichiarazione effimera. Non è tollerabile che quando bisogna scegliere, la priorità sia sempre data agli “shareholders”, mentre gli “stakeholders” – e utilizzo appositamente termini internazionali in modo tale che siano ben compresi – vengano sistematicamente, in un modo o nell’altro, penalizzati".

 

Massimiliano Sciullo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium