/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 31 marzo 2021, 17:23

Covid, "Riaprire subito l'ospedale da campo del Valentino per gestire l'emergenza". Lo chiedono M4O e Pd

I consiglieri regionali Valle, Gallo e Rossi si uniscono al question time della collega Frediani. "Con barelle nei corridoi e reparti sotto pressione, il Padiglione 5 è chiuso". Per la giunta non ci sono condizioni per riattivarlo

Covid, "Riaprire subito l'ospedale da campo del Valentino per gestire l'emergenza". Lo chiedono M4O e Pd

Lettini per terra, ammassi di barelle in corsia e personale medico esasperato di fronte a reparti Covid vicini al collasso sembrano non rappresentare delle condizioni sufficienti per riaprire l’ospedale da campo del Valentino di Torino. E' quanto si è sentita rispondere la consigliera regionale del Movimento 4 Ottobre Francesca Frediani oggi in Consiglio regionale durante il question time.

"In piena terza ondata e con una percentuale di occupazione di posti letto di terapia intensiva praticamente doppia rispetto alla soglia critica stabilita per Decreto (59% vs 30%) - ha osservato Frediani - la struttura rimane inutilizzata: cosa deve succedere ancora per dare un senso a un investimento di circa 1.5 milioni di euro?".

"Per i malati costretti a passare ore nei corridoi degli ospedali piemontesi, così come per quelli trasferiti in altre province, suona come una beffa. Gli ospedali da campo rimangono vuoti e poi vengono chiusi, come già successo alle OGR, perché drenano solo ulteriore personale già allo stremo e pure impegnato nella campagna vaccinale.
Icardi assicura il padiglione del Valentino potrebbe essere 'pronto' in 48 ore. Anziché utilizzarlo come hub vaccinale, si è preferito tenerlo in stand-by proprio per poterlo riattivare nel caso in cui gli ospedali fossero tornati sotto pressione. Una scelta che potrebbe anche essere condivisibile, se non fosse che gli ospedali sono già sotto pressione da più di un mese
".

All'appello di Frediani si aggiungono i colleghi del Partito Democratico. Così i consiglieri Daniele Valle, Raffaele Gallo e Domenico Rossi: "La situazione degli ospedali torinesi è sempre più critica e il Sindacato degli infermieri Nursind ha denunciato la carenza di posti letto e il conseguente sovraccarico di persone ricoverate nei pronto soccorso, nelle terapie intensive e nei reparti di degenza. Manca il personale, aumenta il rischio di mancate cure e di complicanze. Su questa situazione stanno effettuando controlli i Nas. Ma che cosa sta facendo la Giunta regionale per risolvere un problema sempre più allarmante?". "Perché non viene riattivato l’ospedale da campo al Valentino? Inaugurato qualche mese fa per far fronte alla recrudescenza della pandemia questo presidio è stato chiuso per carenza di ricoverati. Ma in un momento di difficoltà come quello che stanno attraversando le strutture ospedaliere sarebbe opportuno riaprirlo e utilizzarlo, anche per salvaguardare le altre attività non legate al covid".

 

"Sottoscrivo la richiesta dei colleghi Gallo, Valle e Rossi: è importante risolvere l’emergenza degli ospedali torinesi sovraffollati e ormai allo stremo", dichiara infine il Vicepresidente del Consiglio regionale del Piemonte Mauro Salizzoni.

Daniele Angi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium