/ Economia e lavoro

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia e lavoro | 07 giugno 2021, 11:33

Amazon vara il "Piano Italia": 450 nuovi posti di lavoro in Piemonte entro la fine dell'anno

Le assunzioni sono programmate a tempo indeterminato, con la creazione di nuovi centri e un investimento da 350 milioni

stabilimento Amazon di Grugliasco

Nuove assunzioni per Amazon in Piemonte: almeno 450 entro la fine dell'anno

Nuove opportunità professionali: Amazon mette sul piatto 350 milioni di investimento e 3000 posti di lavoro a tempo indeterminato, coinvolgendo - oltre a Lombardia ed Emilia Romagna - anche il Piemonte nella creazione di tre nuovi centri (il "nostro" sarà a Novara), ma gli inserimenti riguarderanno pure gli stabilimenti già attivi tra Torrazza, Vercelli, Alessandria e il più "giovane" Grugliasco.
Complessivamente quest'anno Amazon aprirà due centri di distribuzione a Novara e Cividate al Piano (provincia di Bergamo), un centro di smistamento a Spilamberto (MO), oltre a 11 depositi di smistamento in Piemonte, Trentino-AltoAdige, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Umbria e Marche.

Il Piano Italia porta 450 assunzioni in Piemonte

È questo il "Piano Italia", che entro la fine dell'anno punta a portare la forza lavoro complessiva dell'azienda a oltre 12.500 dipendenti, dai 9.500 di fine 2020, in più di 50 sedi in tutta Italia. Per il Piemonte, la cifra salirà dai 1950 di gennaio 2021 ai 2400 previsti per dicembre: in pratica, 450 nuovi posti di lavoro.

 

La crescita del digitale è una opportunità di ripartenza per il Paese e noi vogliamo dare il nostro contributo”, dichiara Mariangela Marseglia, country manager di Amazon.it e Amazon.es. “Investire nella digitalizzazione del Paese significa sostenere opportunità di crescita attraverso la creazione di nuovi posti di lavoro, formazione abilitante per i nostri dipendenti, e opportunità di sviluppo per le Piccole e medie imprese italiane che utilizzano i nostri servizi per vendere i loro prodotti in Italia e all’estero”.

 

Chi cerca Amazon?

 

 

Dai linguisti agli ingegneri, dalle opportunità di stage ai ruoli manageriali, è piuttosto ampia la rosa di profili che cerca Amazon in Piemonte. "Nei magazzini, lo stipendio d'ingresso mensile base, pari a 1.550 euro lordi, è tra i più alti del settore. Vengono inoltre offerte opportunità di carriera e di aggiornamento professionale, inclusi programmi innovativi come Career Choice, che anticipa il 95% del costo delle rette e dei libri di testo per i corsi professionali scelti dai dipendenti - fino a 8mila euro in 4 anni - e programmi di congedo parentale all’avanguardia nel settore. Il programma Career Choice ha supportato oltre 40.000 dipendenti in 14 paesi a conseguire nuove qualifiche per accrescere il proprio percorso professionale sia all'interno che all'esterno di Amazon", sottolinea Marseglia.

 

La storia di Elisa Reale: addetta alla ricerca scientifica a Torino

E se Amazon cerca nuovi dipendenti, non mancano le storie di chi - a bordo - ci è già salito. "Non mi aspettavo che la mia laurea in biotecnologie potesse aprirmi le porte dell'Amazon Development Center di Torino, ma avrei voluto lavorare lì e così ho provato a inviare il mio curriculum" racconta Elisa Reale, Research Scientist presso il centro di sviluppo Amazon di Torino. "Il mio profilo era molto diverso da quello richiesto nell’annuncio, ma appena sono arrivata ho capito che non c'era nulla di strano. Uno dei punti di forza di Amazon è la consapevolezza che punti di vista differenti e diversi background aiutano a innovare. Studiare materie scientifiche mi ha consentito di sviluppare soft skills come la velocità di apprendimento, la capacità di adattamento e la flessibilità mentale, che sono state apprezzate in fase di selezione".

 

Massimiliano Sciullo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium