/ Scuola e formazione

Scuola e formazione | 06 novembre 2022, 07:16

L'Università di Torino da 30 e lode in sostenibilità e uguaglianza, è ancora il secondo ateneo italiano in queste materie

La classifica dell'agenzia britannica Quacquarelli Symonds misura l’impatto sociale e ambientale delle facoltà: Unito si colloca nella fascia 151-160° posto a livello mondiale

foto di archivio

Unito si conferma eccellenza: secondo ateneo italiano per sostenibilità e uguaglianza

L’agenzia britannica Quacquarelli Symonds ha pubblicato oggi, mercoledì 26 ottobre, per la prima volta una classifica sull’impatto sociale e ambientale delle università mondiali, il QS Sustainability Ranking. L’Università di Torino ha registrato un’eccellente performance in Equality, risultando secondo Ateneo italiano in graduatoria.

Il nuovo ranking completa le consolidate classifiche sulla performance globale degli atenei (QS World University Ranking) e negli ambiti disciplinari (QS Subject Rankings), e mira a mettere in evidenza come le università agiscono per affrontare le grandi sfide ambientali, sociali e di governance (ESG - Environmental, Social and Governance). L’Università di Torino si colloca al 151-160° posto al mondo su un totale di 700 Atenei classificati, di cui 300 europei, risultando 5° in Italia su 31 Atenei.

UniTo ottiene prestazioni sopra la media in entrambi gli aspetti della classifica, l’impatto sociale e l’impatto ambientale, collocandosi al 223° posto mondiale per Social Impact e al 173° posto per Environmental Impact. Registra le performance migliori in Equality, dove l’ateneo eccelle collocandosi al 122° posto mondiale e al 2° italiano, e in Sustainable Education, in cui si colloca al 189° posto. Un punteggio molto alto (77.4 su 100) lo raggiunge anche nella Life Quality, ovvero l’impatto delle ricerche di UniTo nel campo della salute, benessere e lotta alla povertà, posizionandosi al 166° posto mondiale.

La metodologia alla base del ranking considera due dimensioni di pari peso: l’impatto sociale e quello ambientale. Sono misurati attraverso le strategie e politiche di ateneo per la sostenibilità, i dati sulla parità e l’inclusione, la formazione sui temi di sostenibilità ambientale e sociale, la ricerca negli obiettivi di sviluppo sostenibile indicati dall’Onu e soprattutto nell’ambito della salute, le opportunità di impiego dei laureati e i risultati occupazionali in particolare nell’istruzione.

Per ulteriori informazioni sul posizionamento di UniTo nelle altre classifiche di QS Ranking vedi: https://politichediateneo.unito.it/ranking-internazionali/

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium