/ Cultura

Che tempo fa

Cerca nel web

Cultura | 26 ottobre 2020, 14:52

Venaria, concerto, premi e riconoscimenti: la domenica degli Amici per la Musica a Sant’Uberto prima dello stop imposto dalle nuove direttive

Presenti il neo sindaco Giulivi e l'assessora Santolin. Il concerto ha segnato l’imprevista fine anticipata della stagione 2020 degli Amici per la Musica, stanti le nuove disposizioni governative

Venaria, concerto, premi e riconoscimenti: la domenica degli Amici per la Musica a Sant’Uberto prima dello stop imposto dalle nuove direttive

Platea gremita nei limiti consentiti dalla normativa anti-Covid, con anche prenotazioni che hanno dovuto essere rifiutate per il concerto del pianista Yehuda Inbar alla Cappella di Sant'Uberto della Reggia di Venaria nella giornata di ieri, domenica 25 ottobre.

Sottolineati da molti applausi in particolare la sonata 101 di Beethoven e la 959 opera postuma di Schubert. Per questo, che era il primo appuntamento organizzato in città dagli Amici per la Musica dopo l’insediamento della nuova giunta comunale, erano presenti in sala anche il sindaco Fabio Giulivi e l’assessora alla Cultura Marta Santolin.

Il concerto ha segnato anche l’imprevista fine anticipata della stagione concertistica 2020 degli Amici per la Musica, stanti le nuove disposizioni governative che vietano lo svolgimento di concerti.

Sempre a causa della pandemia, quest’anno l’associazione aveva già annullato la 24esima Concorso Internazionale di Musica da Camera Luigi Nono, che si sarebbe dovuto svolgere proprio in questi giorni. Il Concorso Luigi Nono è nato a Venaria, dove si sono tenute le sue prime venti edizioni dal 1997 al 2016, per poi essere trasferito in altri Comuni.

Il concerto è anche stato l’occasione per due importanti momenti.

È stata resa formalmente pubblica la carica di presidente onorario dell’Associazione conferita ad Ettore Maschio, nel mese giugno. Il presidente Piergiorgio Cargnino gli ha consegnato una targa che ricorda la sua importante attività fra gli Amici per la Musica, di cui Maschio è stato socio attivo fin quasi dagli esordi e anche vicepresidente per alcuni anni, nonché persona fondamentale per trasformare il Concorso Luigi Nono, in “internazionale”, qualifica conseguita alla sua 13° edizione, nel 2009.

Altro annuncio importante è stato quello del vincitore del vincitore del Premio Internazionale di Composizione, giunto quest’anno alla sua settima edizione. Il riconoscimento è andato al californiano Andrew Tholl. La giuria composta da Andrea Portera (Ita), Alissa Firsova (Eng/Rus) e Anna Pidgorna (Ukr/Can) ha inoltre sottolineato il livello molto elevato della competizione e indicato menzioni d’onore per altri tre compositori: Adrien Tsilogiannis (Belgio), Luis Quintana (Portorico), José Collado (Messico). Gli iscritti a questa edizione erano per l’85,4% stranieri, provenienti complessivamente da 20 diversi Paesi, e per 14,6% Italiani. La competizione si è potuta svolgere perché totalmente da remoto.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium