/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 07 maggio 2021, 10:28

Venaria, torna il concorso internazionale di musica da camera Luigi Nono

La 24esima edizione si terrà dal 22 al 24 ottobre al teatro della Concordia

Concorso Luigi Nono

Torna a Venaria Reale il concorso Luigi Nono

Il Concorso internazionale di Musica da Camera Luigi Nono ritorna a Venaria Reale, dopo quattro anni d’assenza. La ventiquattresima edizione della competizione per giovani musicisti si svolgerà dal 22 al 24 ottobre 2021, al Teatro della Concordia, con concerto finale dei premiati aperto gratuitamente alla cittadinanza e agli appassionati, domenica 24 ottobre alle ore 21.

Le origini della manifestazione sono venariesi, come lo è l’APS – Associazione di Promozione Sociale - Amici per la Musica, che ne è artefice fin dal 1997. Il ritorno in città è stato possibile grazie alla collaborazione tra Città di Venaria Reale e l’Associazione. Ma non solo. Diversi attori tra i cittadini e coloro che amano il Concorso Luigi Nono da sempre, hanno portato ad avere ospiti in città, ancora una volta, i tanti giovani musicisti che partecipano alla kermesse concorsistica, provenienti da più parti del mondo, con un livello di preparazione degno dei migliori concorsi presenti sulla scena internazionale. La soddisfazione per questo risultato è comune. Il sindaco Fabio Giulivi, dichiara «Il Luigi Nono è per noi un vanto. Un Concorso internazionale che vive dal lontano 1997 e che quest’anno avremo il piacere di seguire nuovamente da vicino nel nostro teatro. Un ritorno che si avvale di molti significati, ma che noi vogliamo connotare con il più importante da noi perseguito: spazio alla cultura, spazio ai giovani talenti, spazio all’associazionismo virtuoso. Il Luigi Nono rappresenta la convinta visione internazionale che vogliamo dare alla nostra Città. In tutti gli ambiti, siano essi culturali siano essi dei settori turistici, economici e produttivi. Aprirci ad ospitare iniziative di questo genere, con un respiro che va oltre i nostri confini territoriali, è la strada giusta da intraprendere».

Anche l’assessore alla Cultura ed ai Rapporti con la Reggia, Marta Santolin fa eco a quanto sostenuto dal Sindaco Giulivi «Siamo contenti di un ritorno di una manifestazione internazionale sul nostro territorio. L’auspicio è che le contaminazioni di tipo culturali siano il motore per una ripresa della nostra Città, con un coinvolgimento sempre più ampio della popolazione residente, ma anche di un pubblico extracittadino, che riconosca in Venaria Reale un luogo di tradizione, ma soprattutto di innovazione e sperimentazione culturale, soprattutto per le generazioni più giovani».

Instancabile motore del Concorso Luigi Nono è l’associazione Gli Amici della Musica, come spiega il presidente, Piergiorgio Cargnino «A Venaria Reale sono nati gli Amici per la Musica e il Concorso Luigi Nono, qui siamo cresciuti e qui è rimasta la sede associativa, anche durante la lontananza del Concorso. In questo periodo, il Concorso è intanto cresciuto in prestigio e in visibilità, con nuove e ricche esperienze che hanno anche portato la nostra stagione concertistica, ormai organizzata a Torino, ad avere accesso a sedi molto prestigiose. Però, tornare qui con il Luigi Nono, significa per noi sentirci nuovamente a casa, oltre che dare il nostro contributo al profilo internazionale della città».

La manifestazione è prevista in presenza, compatibilmente con le disposizioni anti-Covid19 che saranno in vigore all’epoca, ma gli Amici per la Musica e Città vogliono essere fiduciosi. La macchina organizzativa sta già funzionando a pieno ritmo e la pubblicazione del bando internazionale è prevista a breve, entro il mese di maggio.

Nelle sue 23 edizioni dal 1997 ad oggi, il Concorso Luigi Nono ha fatto esibire e premiato centinaia di giovani esecutori di tutto il mondo, provenienti da ben 51 Paesi. Nonostante le incognite dovute alla situazione sanitaria, è facile prevedere che anche nel 2021 comporterà l’arrivo in città di numerosi giovani musicisti.

Organizzato dall’APS Amici per la Musica, il Concorso giunge quest’anno alla sua ventiquattresima edizione. È articolato in due sezioni: Musica da Camera – per strumentisti tra i 15 e i 33 anni –, che include qualunque formazione dal duo all'ottetto, e Solisti di qualunque strumento, riservato a strumentisti tra 15 e i 29 anni.

Per ciascuna sezione sono previsti un primo, un secondo e un terzo premio, oltre a premi speciali, principale dei quali è il “Novecento”. I vincitori ricevono somme in denaro e i primi classificati – insieme ad altri eventualmente ritenuti meritevoli in modo particolare dalla giuria – si esibiranno nella successiva stagione concertistica degli Amici per la Musica.

Le giurie del Concorso susseguitesi negli anni sono state composte da rinomati musicisti e musicologi di fama internazionale.

La competizione si è svolta a Venaria dal 1997 al 2016, per poi tenere proprie edizioni a Rivoli e a Settimo. La stagione concertistica collegata si è svolta fra vari centri della cintura e nel capoluogo Torino, dove si terranno tutti i concerti 2021.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium