/ Economia e lavoro

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia e lavoro | 24 giugno 2021, 10:36

Le imprese piemontesi studiano per avere successo all'estero: adesso si guarda al Canada

Promozione all'estero e internazionalizzazione con il progetto promosso da Ice e Confindustria Piemonte

Panorama canadese

Le imprese piemontesi puntano sul Canada

È in partenza il Progetto “Canada - Education & Business Program” promosso da ICE - Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane in collaborazione con Confindustria su impulso delle organizzazioni regionali Confindustria Piemonte, Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto.

Le imprese interessate possono aderire al Progetto per migliorare la conoscenza del mercato canadese, sviluppare nuove competenze e rafforzare strategie di export e di internazionalizzazione.

Il Progetto Canada è rivolto a imprese appartenenti a sei filiere, a più alto potenziale sul mercato canadese: agroalimentare (esclusi vini e alcolici), macchine per la filiera agroalimentare, automotive, tecnologia ambientale, farmaceutica, contract (edilizia, costruzioni, arredamento).

Il valore del Made in Italy in Canada è raddoppiato negli ultimi dieci anni, crescendo a un tasso medio annuo del +10%. Negli ultimi 20 anni il valore è quasi triplicato. Il Canada è uno dei mercati economicamente più stabili al mondo, nonostante la crisi economica internazionale, e rappresenta pertanto un’opportunità di sviluppo del potenziale inespresso del Made in Italy, da sempre importante mercato di sbocco per le merci italiane: l’Italia è il 7° Paese di importazione a livello mondiale e il 2° tra i Paesi europei.

Riteniamo fondamentale profondere il massimo sforzo per favorire l’internazionalizzazione delle imprese piemontesi: esportare i prodotti e competere su mercati esteri è un’opportunità che le nostre aziende devono cogliere, soprattutto in quei Paesi, come il Canada, in cui le prospettive di sviluppo e crescita sono particolarmente interessanti – commenta Alessandro Battaglia, Presidente della Commissione Internazionalizzazione e Attrazione Investimenti di Confindustria Piemonte –. Dopo la chiusura del 2020 con una flessione dell’export piemontese, oggi ci sono segnali di ripresa incoraggianti: il Piemonte si conferma, nel primo trimestre 2021, la quarta regione esportatrice, con una quota del 9,7% delle esportazioni complessive nazionali. Come Presidente della Commissione sono orgoglioso di aver preso parte alla concretizzazione di questo progetto dedicato alla conoscenza del mercato canadese che, sono certo, porterà ottimi risultati in termini di sviluppo di nuove competenze e di rafforzamento delle strategie di export e di internazionalizzazione per le nostre imprese”.

La partecipazione è a titolo gratuito. Il progetto ha infatti il totale rimborso dei costi da parte del MAECI (escluse le spese di viaggio e soggiorno delle imprese).

Massimiliano Sciullo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium