/ Eventi

Eventi | 22 marzo 2024, 19:01

Masaccio, Tiziano, Caravaggio, Andy Warhol: cinque secoli di capolavori da Capodimonte alla Reggia di Venaria [FOTO]

Dal 29 marzo al 15 settembre i grandi Maestri raccontano il legame tra Torino e Napoli

Cinque secoli di capolavori da Capodimonte alla Reggia di Venaria

Cinque secoli di capolavori da Capodimonte alla Reggia di Venaria

C’è la Danae di Tiziano Vecellio, c’è la Crocifissione di Masaccio, c’è il Ritratto di donna Antea di Parmigianino, e poi ancora c’è Ercole al bivio di Annibale Carracci, Atalanta e Ippomene di Guido Reni, la Flagellazione di Caravaggio, Giuditta che decapita Oloferne di Artemisia Gentileschi, il Convitto di Assalone di Mattia Preti, e c’è, a chiusura del percorso temporale che attraversa cinque secoli, il Vesuvius di Andy Warhol. 

Appuntamento imperdibile alla Reggia

Basterebbero questi titoli per rendere la mostra allestita alla Reggia di Venaria dal 29 marzo al 15 settembre un appuntamento imperdibile. Ma i capolavori arrivati dal Museo e Real Bosco di Capodimonte sono molti di più, ben sessanta. 

Sei delle opere esposte arrivano dai Musei Reali a testimonianza del legame tra la Città di Torino e quella di Napoli. Uno spazio dedicato agli artisti napoletani alla corte sabauda: Francesco Solimena, Sebastiano Conca, Corrado Giaquinto e Francesco De Mura.

Un confronto tra due Regge, entrambe residenze di caccia. Il percorso di visita prosegue poi subito con le grandi opere di Tiziano, di El Greco, Masaccio, Reni, Carracci, e molti altri capolavori che escono dagli spazi napoletani per invadere quelli torinesi. 

Il legame tra le regge di Torino e Napoli

Quando nel 2015 sono stato nominato agli Uffizi la prima mostra era già una collaborazione con Torino - commenta Eike Dieter Schmidt, direttore di Capodimonte - Questa mostra alla Reggia è la storia dell’arte italiana che è rappresentata a Capodimonte. Servirà anche a dimostrare l’importanza della nostra reggia”.

Venaria è diventata la realtà in cui si racconta la vita nelle corti. Questi quadri ci raccontano questa vita e tante storie” dichiara Andrea Merlotti, direttore del Centro Studi Residenze Sabaude.

Per info: https://lavenaria.it 

Chiara Gallo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium